Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /membri/ilfendente/news/wp-includes/pomo/plural-forms.php on line 210
redazionefendente | il Fendente

Grande guerra 1915-18

“…Se cadessi sul campo, tu mi lascerai sepolto dove il caso mi avrà voluto; non mi farai portare né a Torino né a Mantova. Qui abbiamo lottato, sofferto, sperato e disperato insieme, ufficiali e soldati; qui assieme dobbiamo rimanere anche in morte: le famiglie dei soldati non avranno mezzi per farli trasportare e non è giusto che essi rimangano soli nei cimiteri che popoleranno le zone della guerra.

Poi, credilo, è così diverso il concetto della morte, qui. Quello che è atroce è il pensiero di quelli che rimangono; quanto a noi nessuna morte può sembrare più bella.”

Colonnello comandante il 6° Gruppo Alpini ANTONIO GIOPPI. Medaglia d’oro. Caduto sul Pasubio il 13 ottobre 1916.

Tags

Related Posts

Share This

“Buon Compleanno Mariella”

Ci sono milioni di modi per dirti un buon compleanno, ma il migliore è quello di abbracciarti e dirti quanto ti amo.

Auguri mia cara moglie.

Dai alla mia vita uno scopo che mi aiuta a superare tutti i momenti negativi e tutta l’ansia della giornata.

Sono così fortunato ad avere una moglie come te.

Buon Compleanno Cara

 

-tuo marito Gino-

Tags

Related Posts

Share This

IL TESTO INTEGRALE DEL BOLLETTINO DELLA VITTORIA

Comando Supremo, 4 Novembre 1918, ore 12

La guerra contro l’AustriaUngheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito
Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 Maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace
valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi è vinta.
La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso Ottobre ed alla quale prendevano parte
cinquantuna divisioni italiane, tre britanniche, due francesi, una cecoslovacca ed un reggimento
americano, contro settantatre divisioni austroungariche, è finita.
La fulminea e arditissima avanzata del XXIX corpo d’armata su Trento, sbarrando le vie della
ritirata alle armate nemiche del Trentino, travolte ad occidente dalle truppe della VII armata e ad
oriente da quelle della I, VI e IV, ha determinato ieri lo sfacelo totale della fronte avversaria. Dal
Brenta al Torre l’irresistibile slancio della XII, dell’VIII, della X armata e delle divisioni di
cavalleria, ricaccia sempre più indietro il nemico fuggente.
Nella pianura, S.A.R. il Duca d’Aosta avanza rapidamente alla testa della sua invitta III armata,
anelante di ritornare sulle posizioni da essa già vittoriosamente conquistate, che mai aveva
perdute.
L’Esercito AustroUngarico è annientato: esso ha subito perdite gravissime nell’accanita resistenza
dei primi giorni e nell’inseguimento ha perdute quantità ingentissime di materiale di ogni sorta e
pressoché per intero i suoi magazzini e i depositi. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa
trecento mila prigionieri con interi stati maggiori e non meno di cinque mila cannoni.
I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza
speranza le valli, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza.
Armando Diaz

-Pubblicato da Redazione-

Tags

Related Posts

Share This

Onore al Milite Ignoto

Dalla Redazione: Un deferente Pensiero a Tutti coloro che hanno dato la Vita per il Tricolore.

Pace eterna.

Rigenerazione urbana, 300 milioni di euro ai Comuni

Dalla Legge di Bilancio contributi agli Enti per migliorare le città. Già fissata la scadenza: 31 marzo 2022

La Legge di Bilancio 2022 consentirà anche ai Comuni sotto i 15.000 abitanti di ottenere i contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, riduzione della marginalizzazione e del degrado sociale e miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.
 Stando all’articolo 136 del testo approvato giovedì scorso dal Consiglio dei Ministri, per questi Enti si aprirà una procedura parallela a quella già sperimentata per i Comuni più grandi.

(altro…)

Tags

Related Posts

Share This